Piantina

Vi é mai capitato in televisione o magari leggendo qualche articolo, di sentir parlare di famiglie allargate? A me sì!

Se ne parla spesso e devo dire che fino a che non ci ero dentro, tutto ciò che sentivo mi dava una bella immagine della cosa, faceva pensare un pò a quelle pubblicità dove tutti si amano e si adorano, ho letto interviste di famiglie allargate in cui sì ogni tanto qualche screzio ma per il resto, che gioia!

Ahimé una famiglia allargata non é un tripudio di gioia e di festa, una famiglia allargata é un miscuglio di sentimenti, abitudini, caratteri e pensieri che si uniscono, o meglio dire, che si devono unire; un insieme di persone che devono imparare a stare insieme e convivere, che devono imparare a guardare nella stessa direzione e spesso con fatica, non perché non lo si vuole, ma perché si fatica ad abituarsi ad altri ritmi, altre regole e altri caratteri.

Il nostro inizio é stato un po’ ….come definirlo… un pò festoso forse. I bimbi non si conoscevano ancora bene e si sentivano come in vacanza, campeggiavano nel salotto e giocavano a più non posso. Poi con l’avvento della nuova casa, quella presa in comune, le cose sono cambiate, chi vive qui ha delle regole da seguire, poche ma ci sono e purtroppo chi non vive qui fatica ad impararle ed accettarle, da una parte bisogna cercare di lasciar andare un attimo (cosa che a me riesce un pò difficile, lo ammetto) e dall’altra bisogna imparare che se a casa determinate cose sono permesse, a casa dell’altro genitore magari non lo sono.

Spesso poi a complicare per bene il tutto ci si mettono anche le influenze negative all’esterno, ex partner che invece di aiutare e invogliare i figli nella cementificazione dei rapporti con i nuovi membri, mettono in cattiva luce e così diventa tutto ancora più difficile.

Insomma, una famiglia allargata non é proprio come la famiglia del famoso mulino bianco, ma una sorta di piantina da coltivare e far crescere, una piantina che deve resistere alle intemperie e alla siccità, che ha bisogno di amore e cure per diventare un albero sano e forte.