No, non riesco nemmeno più a contarle le amiche che alla domanda “perché non lasci i bimbi a tuo marito e stasera usciamo?” mi hanno risposto picche.

Nido Ho quasi l’impressione che quando si diventa mamma, ci si cala talmente tanto nella parte, che il solo pensiero di uscire e lasciare il pupo al papà fa accapponare la pelle come se dovessimo lasciare il nostro cucciolo ad uno spietato killer.

Quando si diventa mamme, tante cose passano in secondo piano, non pensate, anche io ero come voi e ogni tanto ci ricasco lo ammetto; volete mettere la comodità di un bel pigiamone e guardare la tv sotto la tanto adorata copertina sul divano, contro un paio di tacchi talmente alti che dopo una mezz’ora cominceranno a farvi gonfiare i piedi come due salsicciotti? O un paio di jeans talmente aderenti che quando vi sedete la prima cosa che pensate é “Oh mio Dio ora esplodono!”. Vi capisco, però farsi carine e prendersi una serata libera magari anche solo per un aperitivo con le amiche, non é poi così difficile, le regole sono poche:

1. Organizzatevi! Noi donne siamo bravissime a farlo, non per altro é risaputo che siamo multitasking. Non inventate scuse assurde del tipo “non ho nessuno che mi cura il bebè” o “ma dopo se lo lascio al papà, la nonna o il passante, piange perché vuole me” perché non é così, siamo noi che lo pensiamo, ma il bimbo starà benissimo comunque, d’altronde pensateci, il papà é pur sempre il papà e ha questo ruolo per un motivo, la nonna ha pur sempre tirato sù il papà, sì a modo suo ma non é morto e questo é ciò che conta, il passante, lasciate stare e continuate a ripiegare su papà e nonna. Non avete i nonni? Oggigiorno ci sono tantissime agenzie di baby sitter, provatene una! Al piccolo non succederà nulla.

2. Agghindatevi un po’. Lasciate perdere per una volta le tute tanto comode o le t-shirt ormai slargate, bastano un paio di jeans, non necessariamente iper-aderenti così vi potrete sedere comodamente, respirare e non preoccuparvi che vi si veda il sedere, per finire una maglietta carina ed un paio di scarpe con un minimo di tacco o anche delle ballerine (sì, so che non sono il massimo per una serata e fanno ribrezzo agli uomini, ma in questo caso siete già maritate e non state uscendo per fare conquista… almeno spero!)

3. Truccatevi. Non serve diventare un albero di Natale, basta pochissimo e ve lo dice una che appena appena usa mascara e eye-liner!

4. Uscite dalla porta in fretta. Sì perché se sulla porta il nano comincia a piangere, implorare “mamma” e tendervi le braccia come se lo state lasciando in trincea é finita. Vi toglierete le scarpe, butterete la borsa in un angolo, correrete a prendere il piccolofrignettomoccioloso e finirete per riempire la vostra bella maglia con tante sbavature che alla fine sarete costrette (oh mamma come vi dispiace, vero?) a rimanere a casa, per la gioia di pupo e papà.

Elegant Cocktail Party Ora forza, niente scuse, prendete il telefono e organizzate un bell’aperitivo tra amiche, un paio di ore in compagnia non vi faranno assolutamente male e ne gioverete tutti, voi vi rilasserete spettegolando un po’ mentre sorseggiate un buon bicchiere di vino, il papà avrà l’occasione di provare qualcosa di nuovo destreggiandosi con la prole e poi ammettiamolo… potrebbe essere ricompensato dai benefici che ha ricevuto la mamma e che riverserà su di lui una volta a casa (sporcaccione) e per finire, il piccolo si abituerà al fatto che non é un Koala ma un bambino e che anche la sua mamma ha dei diritti sacrosanti!

Buon divertimento.

P.S.: Prima che mi dimentichi, anche “ah ma domani c’é scuola”, non é una scusa per non uscire, sono i vostri figli che ci vanno, non voi!